Ultimo aggiornamento: 29/03/2017 05:29

Apprendistato

L’apprendistato, facendo da ponte tra il mondo della formazione e il mondo del lavoro, rappresenta una duplice opportunità: per i giovani un canale privilegiato di ingresso nel mondo del lavoro e di qualificazione professionale, per le imprese uno strumento idoneo a valorizzare i propri fabbisogni formativi e innovativi, nonché le proprie conoscenze e competenze nel processo formativo del giovane lavoratore.

Il Jobs Act, il Decreto Legislativo ​n. 81/2015 ha operato una revisione profonda della normativa di riferimento.

L’apprendistato si articola in tre tipologie:

L’apprendistato prevede infatti che il datore di lavoro, a fronte di una serie di agevolazioni e incentivi economici impartisca al proprio apprendista, direttamente o tramite soggetti in possesso di idonee conoscenze, la formazione finalizzata sia all’acquisizione di una specifica professionalità sia allo sviluppo di competenze di base e trasversali indispensabili per affrontare in modo competitivo un mercato del lavoro sempre più dinamico e complesso.
Il contratto di apprendistato si articola in tre tipologie, distinte per finalità:

Apprendistato di I livello (art. 43 del D.Lgs. 81/2015) – per i giovani dai 15 anni fino al compimento dei 25​, finalizzato a conseguire di una  delle  seguenti qualificazioni

  • Qualifica e Diploma professionale,
  • Diploma di istruzione secondaria superiore;
  • Certificato di specializzazione tecnica superiore IFTS;

Apprendistato professionalizzante (art. 44 del D.Lgs. 81/2015) per il conseguimento di una qualificazione professionale ai fini contrattuali; per i giovani dai 18 e i 29 anni compiuti;

Apprendistato di alta formazione e ricerca (art. 45 del D.Lgs. 81/2015) per i giovani dai 18 e i 29 anni compiuti per il conseguimento di

  • Diploma di Istruzione Tecnica Superiore (ITS),
  • Alta formazione artistica musicale e coreutica;
  • Laurea triennale e magistrale;
  • Master I e II livello;
  • Dottorato di ricerca;

è inoltre finalizzato all’acquisizione di qualificazioni professionali per lo svolgimento di attività di ricerca e per il praticantato per l’accesso alle professioni ordinistiche.

La Regione Calabria con Deliberazione n. 213 del 13/06/2016 ha recepito il “D.Lgs 81/2015” e il “Decreto Interministeriale sugli standard formativi dell’apprendistato del 12/10/2015”  approva i tre seguenti allegati:

  • Disciplina regionale dei profili formativi dell’apprendistato per la qualifica e il diploma professionale, il diploma di istruzione secondaria superiore e il certificato di specializzazione tecnica superiore, ai sensi dell’ 43 D.Lgs n. 81 del 15/6/2015 – Allegato 1
  • Disciplina regionale della formazione di base e trasversale dell’apprendistato professionalizzante, ai sensi dell’ 44 D.Lgs n. 81 del 15/6/2015 – Allegato 2
  • Disciplina regionale dell’apprendistato di alta formazione e di ricerca, ai sensi dell’ 45 D.Lgs n. 81 del 15/6/2015 – Allegato 3 – e Accordo per la disciplina appena citata – Allegato 3 bis